I motivi del successo Free

Il lancio della nuova offerta Free MOBILE Tutto Incluso a 19,99 €/mese  è stata l’occasione per i cugini d’oltrealpe di tornare sul business case dell’operatore francese Free, sopravvissuto contro le previsioni degli  esperti di settore, laddove hanno fallito Tele2 e molti altri.

Nonostante la congiuntura negativa, Free aggredisce anche il mercato mobile con un’offerta tutto incluso  (cfr. Tre Italia  sul concetto di “illimitato”), confermando la fede nell’impostazione che ha avuto successo nel fisso.

Sei i fattori che giustificano il successo dell’esperienza nel fisso e sui quali vuole fare leva, ceteris paribus,  l’operatore transalpino anche nella sua nuova avventura come operatore quadruple play:

  • Primo. Il controllo della rete (91% accesso diretto, FTTH a costo di co-investire)
  • Secondo. L’innovazione (il primo a fare vero triple play, make di apparati)
  • Terzo. Una regolamentazione favorevole (sfruttare le asimmetrie)
  • Quarto. Interpretare le norme (border line su fiscalità, diritti, SLA)
  • Quinto. Lean company (5% di addetti rispetto incumbent)
  • Sesto. Light marketing (monoprezzo, all inclusive)

Bonne chance Monsieur Free! E intanto anche la Francia subisce le ire delle agenzie di rating (non per colpa di Free)